:: CHI E' GAIA :: LE RISORSE DI GAIA :: NEWSLETTER :: AIUTO
5x1000_a_gaia_italia

Prossimi Eventi

Nessun evento
QUATTROZAMPE

Registrati

Informazioni per i registrati nel periodo 1996 - 2008



Link

DIAMOCI LA ZAMPA
www.diamocilazampa.it
ECO IDEARE
www.ecoideare.it
DOGALIZE
www.dogalize.com 
Condividi su facebook

In linea ora

 80 visitatori online
cani-facebook           ADOZ_96             LogoEcoAlfabetoLibriGaia            nebbia giorgio           Menù Vegetariano
brindisitappo_spumante--400x3001A nome dei volontari, degli operatori e di tutti gli animali che con il vostro sostegno abbiamo aiutato nel corso dell’anno, Gaia Animali & Ambiente augura a tutti i suoi soci, sostenitori e simpatizzanti un sereno 2017!

Milano, 2 gennaio 2017

Carissimi Soci e Simpatizzanti di Gaia, nel 2017 Gaia Animali & Ambiente Onlus compirà 22 anni.
Sono stati, questi, anni di battaglie intense. Con il nostro impegno siamo riusciti a salvare migliaia di animali di tutte le specie. Abbiamo fermato odiose ingiustizie ai danni dell’ambiente, della salute e degli animali.
gaialexSiamo stati e siamo sempre al servizio degli animali e dell’ambiente. Abbiamo promosso campagne di sensibilizzazione e legislative. Il centro di azione giuridica Gaia Lex, con giovani e preparati avvocati, si sta espandendo in molte regioni d’Italia. Abbiamo history 1 scala 97 - meglio nudeorganizzato decine di iniziative pubbliche: dalle manifestazioni contro gli stabilimenti di vivisezione della Harlan alla Befana antipellicce, dalle iniziative contro la caccia al decalogo per un Natale e Capodanno vegetariano e sostenibile.
I libri su ambiente, salute e diritti animali della nostra collana editoriale “I Libri di Gaia – Ecoalfabeto” con Stampa Alternativa hanno contribuito a creare nuovi stili di vita e consapevolezza nelle persone.
Ai libri aggiungiamo la rivista Ecoideare, bimestrale di cultura sulla sostenibilità ambientale (www.ecoideare.it ), che la nostra associazione contribuisce a realizzare, e le rubriche fisse che ormai da alcuni anni abbiamo sulle riviste Quattrozampe, Dogalize, le tv Telecolor e Primarete, a cui nel 2016 si sono aggiunte le radio Radio Lombardia e Radio Punto Zero, per informare, sensibilizzare, fare cultura su un corretto rapporto uomo - altri animali – ambiente.
clydeAbbiamo portato sostegno concreto. Anche e soprattutto grazie al contributo delle delegazioni locali (da Napoli a Genova, da Verona a Bergamo, da Pavia a Milano) in tutti questi anni abbiamo trovato una nuova casa a migliaia di cani e gatti abbandonati nei rifugi e abbiamo supportato economicamente molti canili, gattili e colonie feline.
love food gatti mammoni 14483797_10211014705949239_733578368_n - copiaCon Almo Nature abbiamo realizzato la campagna nazionale “Love Food”, che ha distribuito nel 2013 760.000 pasti gratuiti a canili, gattili e colonie feline di tutta Italia, e centinaia di tonnellate di petfood sia nel 2014 sia nel 2015 sia nel 2016.
Tutta questa mole di lavoro si è sempre basata sul contributo dei Soci e sulle Vostre donazioni e adozioni a distanza. Per questo la tessera di Gaia Onlus (il costo è 15 euro) assume un significato particolare: aiutarci a continuare a fare il bene della Natura e degli Animali. Aiutare tutti a vivere in un ambiente più sano, più giusto e meno inquinato.
Non farci mancare il tuo sostegno: molti esseri indifesi ne pagherebbero le conseguenze.

Un Grazie di cuore da tutti noi e da tutti gli animali e le piante che aiutiamo ogni settimana.
Edgar Meyer e Stefano Apuzzo
presidente e portavoce di Gaia Animali & Ambiente Onlus
www.gaiaitalia.it - email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Si può scegliere fra due modalità di versamento:
a. bollettino postale o bonifico sul c.c.p. nr. 46940599 (IBAN IT82E 07601 01600 000046940599 per i bonifici) intestato a Gaia Animali&Ambiente Onlus – C.so Garibaldi 11 – 20121 Milano; (N.B. per chi sceglie di aiutarci tramite bonifico, specificare sempre il proprio nome e indirizzo completo per poter ricevere ringraziamenti e informazioni)
b. bonifico bancario sul c.c. IBAN: IT21N0335901600100000119549 presso Banca Prossima - Milano intestato a Gaia Animali&Ambiente Onlus In entrambi i casi è utile indicare sulla causale “per iscrizione”
header calendarioREGALA PASTI A CANI E GATTI SFORTUNATI E PROVA A FARLI ADOTTARE
Sfogliando il calendario dell’Avvento si aiutano i rifugi a Natale!
Un “calendario dell’Avvento” tutto speciale: quello che propongono Gaia Animali & Ambiente Onlus, da più di 20 anni impegnata nella promozione di iniziative contro l’abbandono e il randagismo, e Innovet.
Come partecipare gratuitamente? Basta accedere al sito www.calendarioavventoinnovet.com e aprire, una per una, giorno dopo giorno, le 24 finestrelle del calendario. Il giorno di Natale, aprendo l’ultima finestrella restante, si avrà la soddisfazione di donare un pasto a cani e gatti in difficoltà. Per ogni calendario completato, Innovet regalerà infatti un buono pasto del valore di 1 euro, fino ad un massimo di 5000 buoni, a Gaia Onlus che si preoccuperà poi di distribuirli al canile rifugio di Diamoci La Zampa e al gattile di Mondo Gatto San Donato Milanese.
almo - andria img-20150620-wa0023Si è chiusa, a novembre 2016, la campagna “Love Food – almore” di Almo Nature e Gaia Animali & Ambiente Onlus che in 3 anni ha donato centinaia di tonnellate di petfood a canili e gattili – rifugio ed a gattare e gattari in difficoltà in ogni parte d’Italia.

E’ stato un viaggio intenso, faticoso, impegnativo ma ricco di soddisfazioni: quello delle mail, delle telefonate, delle foto e dei video che ci arrivavano dopo le donazioni di cibo: cani, gatti e volontari di rifugio felici per l’insperato aiuto in termini di…montagne di crocchette!

almo - andria img-20150620-wa0028Montagne, si!
Nel 2014 Almo Nature, per rendere stabile e permanente la sua solidarietà nei confronti degli animali, ha creato “aLmore Fund Europe”: fondo fiscalmente tassato con una dotazione di un milione di euro. Gaia Animali & Ambiente è stata partner di Almo Nature per le donazioni italiane, la gran parte del fondo.
In quell’anno ricordo le donazioni alle colonie feline della casa circondariale “Lorusso e Cotugno", dove alcune detenute si occupano dei tanti mici dei cortili. Poi al canile dei 400 di Napoli, alle colonie feline alluvionate di Genova, al rifugio “Le Palle di Pelo” di Locri, al canile di Caterina Cusimano di Palermo, al Parco – canile di Milano (anch’esso alluvionato), a Mondo Gatto di Milano, al rifugio SOS Primo Soccorso Cani e Gatti di Palermo, e chissà quanti dimentico. Da allora sono stati donati milioni di pasti a cani e gatti in difficoltà!
edgar meyer e chiara squaglia 15057905_695489827267827_1137357384_nLE NUTRIE DI MILANO 2 PROTAGONISTE A STRISCIA LA NOTIZIA
MEYER (Gaia): “I PIANI DI ERADICAZIONE COSTANO MA NON SERVONO A NULLA! CI SONO SOLUZIONI MIGLIORI”

Le nutrie (ed in particolare quelle di Segrate e di Milano 2) sono state protagoniste del servizio di apertura di Striscia la Notizia del 15 novembre. L’inviata Chiara Squaglia ha “toccato con mano” la loro presenza nel quartiere ed ha spiegato che la Regione Lombardia ha approvato un nuovo piano di eradicazione dal costo di 300.000 euro.

Intervistato da Striscia, il presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer, ha spiegato che sono 20 anni che la Regione (e prima la Provincia di Milano) promuove piani di eradicazione, ovvero di sterminio, delle nutrie. “Soldi buttati nel water, perché questi piani costosissimi e cruenti hanno dato risultati pari a zero”.
Meglio, sia dal punto di vista etico che da quello economico, la sterilizzazione. Lo ha spiegato anche il veterinario Gerard Mangiagalli. “Esistono esperienze di sterilizzazione in vari Comuni. Esempi positivi, sperimentati dal 2010. La sterilizzazione costa molto meno rispetto all’uccisione e allo smaltimento delle carcasse”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco di Segrate, Paolo Micheli. “Siamo d’accordo sulla sterilizzazione, meglio dell’eradicazione”, ha dichiarato.
“La nutria non è un animale assetato di sangue”, spiega Edgar Meyer a chi ne ha timore. “E’ un animale vegetariano, molto timido e schivo. Non è aggressivo: se avvicinato, scappa. E’ una preda, non un predatore: la sua strategia di difesa è la fuga. Non esistono in letteratura scientifica esempi di attacchi di nutrie all’uomo”. Insomma: la nutria è simile, per comportamento, a un coniglietto selvatico.
Non solo. Non vi è nulla da temere neppure dal punto di vista igienico-sanitario. “La nutria non è portatrice primaria di patologie, come rivelano gli studi degli Istituti zooprofilattici”, prosegue l’ecologista. “La nutria, inoltre, non è un topo. Fa parte della famiglia Myocastoridae: è un Myocastor coypus, cioè un piccolo castoro. Paradossalmente abbiamo più da temere dal nostro vicino di ufficio o di casa, che ci può attaccare influenza, tosse, mal di gola, che da una nutria. Sono animali totalmente inoffensivi”.