:: CHI E' GAIA :: LE RISORSE DI GAIA :: NEWSLETTER :: AIUTO
QUATTROZAMPE
nebbia giorgio

Registrati

Informazioni per i registrati nel periodo 1996 - 2008



Condividi su facebook
cani-facebook           ADOZ_96             LogoEcoAlfabetoLibriGaia            nebbia giorgio           Menù Vegetariano

Gaia, il pianeta che vive e che legge.

LogoEcoAlfabetoLibriGaiaGaia Onlus, inaugura, nel 2006, a undici anni dalla sua fondazione, una serie di attività di comunicazione e informazione, con la focalizzazione sull’esperienza editoriale, con la nascita della collana editoriale “I Libri di Gaia - Ecoalfabeto”, in collaborazione con Stampa Alternativa e con il fondamentale contributo della Fondazione Cariplo.
Dal 2006 l’Associazione Gaia è titolare della collana editoriale intitolata “I Libri di Gaia – Ecoalfabeto”, con la quale sono stati pubblicati diversi libri sulle tematiche dell’ambiente, della promozione del territorio della provincia di Milano, della salute umana, della sicurezza alimentare, delle fonti energetiche rinnovabili, delle imprese e della sostenibilità.
Molte delle pubblicazioni della collana hanno ottenuto un positivo riscontro di pubblico e in libreria.
Una delle peculiarità di questa collana è la scelta di rendere tutti i libri disponibili gratuitamente alle lettrici e ai lettori, scaricandoli da internet. E’ la filosofia dei Creative commons e dei Some rights reserve, ovvero “alcuni diritti riservati”. La cultura non è una merce o non può essere ridotta a mera merce. Quindi, per Gaia e per Stampa Alternativa, la libera circolazione delle idee, dei volumi e dell’informazione rappresentano un’opportunità e un diritto.
I volumi sulla promozione del territorio sono stati distribuiti gratuitamente nelle biblioteche, nei Comuni e presso gli Enti pubblici interessati.

Per una scelta consapevole
BoicottBorsaWTO_300x200La parola boicottaggio evoca scenari bellici e conflittuali. In realta', nel terzo millennio dovremmo parlare di informazione libera e scelte consapevoli - quella che una volta veniva definita la "controinformazione".
I mezzi di comunicazioni e le grandi case editrici, quindi la cultura, sono per lo piu' di proprieta' di grossi gruppi economici e finanziari o vengono condizionati dalle commesse pubblicitarie di imprese e multinazionali.
E' evidente che in un panorama di assenza, pressoche' totale, di liberta' a varieta' culturale e di informazione qualsiasi campagna che miri a "scelte libere e consapevoli" diventa difficile se non impossibile. Nessuno se la sente di passare le giornate inseguendo nostalgici ricordi del "ciclostile" e dei volantinaggi di una stagione di impegno e passione politica che evidentemente non esistono piu'.
La piazza virtuale ha sostituito quella reale o perlomeno la affianca con prepotenza.
foche---360Nati per vivere o per morire. Sono passati anni da quando abbiamo visto le ultime immagini, foto e video, della spietata e sanguinosa caccia alle foche condotta nei paesi artici: Groenlandia, Canada, Labrador e Russia.
Questo non significa che la caccia si e' fermata.
Ufficialmente, Canada, Russia e Norvegia (su cui punteremo la nostra campagna) ammettono di autorizzare annualmente l'uccisione di migliaia di foche.

Essere vegetariani e Bio
La dieta vegetariana è una precisa scelta di non mangiare carne derivante da animali che sono nati e hanno vissuto, brevemente, nel peggiore dei modi: strappati alle madri al primo vagito, alimentati a forza con papponi innaturali e anabolizzanti con luci sempre accese, privati del sonno, rinchiusi in gabbie e recinti minuscoli a centinaia, a migliaia e, infine, uccisi barbaramente.
Negli allevamenti intensivi gli animali “da carne” sono maltrattati e privati di qualsiasi esigenza etologica propria della specie, imbottiti di farmaci e di antibiotici per evitare epidemie.
Tutta la sofferenza accumulata in questa infausta vita e tutte le sostanze chimiche con cui sono bombardati questi esseri viventi ridotti a “macchine” si trasformano in cibo malato, in bistecche e polli che ripropongono sulle tavole degli italiani la stessa sofferenza e le stesse sostanze pericolose che hanno metabolizzato gli animali.
La scelta vegetariana è, quindi, anche una scelta di salute, una dieta, molto prossima a quella mediterranea, che è preventiva contro le cardiopatie e contro le insorgenze tumorali.
Non è un caso che l’oncologo, Umberto Veronesi e il Premio Nobel per la Medicina Renato Dulbecco abbiano scelto l’alimentazione vegetariana perché ritenuta una dieta “anti cancro”.
Biobio-tra-le-VERDUREEcco allora la sezione del sito di Gaia piu'... appetitosa. Presentiamo alcune ricette a base di prodotti sani e buoni, biologici, di facile preparazione.
Bio dalla mattina alla sera. In questi mesi s'e' parlato molto di globalizzazione, sempre in termini negativi. C'e' anche una globalizzazione "buona".
E' quella dello scambio tra culture, della diffusione planetaria della sensibilita' ai temi dell'ambiente e del rispetto della natura e degli animali, del grande sviluppo del mercato dei prodotti biologici, tipici, e del commercio equo e solidale.
Comportamenti piu' consapevoli, alimenti sani, cosmetici rispettosi dell'ambiente che non causano sofferenza ad animali (cruelty-free) perche' fatti con componenti naturali o di gia' provata sicurezza...