OGM nei cibi biologici e per neonati.

11 dicembre 2001. Da TG3 LEONARDO:

Cibi per neonati, alimenti definiti "biologici", contenevano OGM. Doccia fredda da Torino.

Un sondaggio promosso dalla Federconsumatori Piemonte, e fatto in collaborazione con la Camera di Commercio, ha riscontrato nel 20% dei 300 campioni di alimenti presi a caso tra quelli che vantavano caratteristiche "naturali" la presenza di Organismi Geneticamente Modificati.

Un po' meno, ma qui Ć piŁ grave, la percentuale di OGM nei cosiddetti prodotti "biologici". 7 campioni su 47.

Comunque siamo oltre il 15%.

E ancora 4% di OGM in una scatola di biscotti di soia. 16% in una confezione di bistecche ancora di soia.

Anche in pappe per neonati, marche molto note, latti in polvere, OGM in misura superiore all'1%, limite considerato di tolleranza, da contaminazione accidentale.

"Palma d'oro" dell'OGM Ć andata ad uno snack per cani. Conteneva il 100% di Organismi geneticamente modificati.

Va ricordato che negli Stati Uniti, in Canada, Israele e Cina, questi alimenti sono permessi. Nell'Unione Europea no. La Procura di Torino ha gił avviato le rogatorie per svolgere accertamenti in Olanda e Germania. .

| Back

 

FAQ | About us | Contact Us | Comunicati stampa
Editorial policy | Statuto | Credit

Copyright © 2001 GAIA - Gaiaitalia.it