:: CHI E' GAIA :: LE RISORSE DI GAIA :: NEWSLETTER :: AIUTO
5x1000_a_gaia_italia

Prossimi Eventi

Nessun evento
QUATTROZAMPE

Registrati

Informazioni per i registrati nel periodo 1996 - 2008



Link

DIAMOCI LA ZAMPA
www.diamocilazampa.it
ECO IDEARE
www.ecoideare.it
DOGALIZE
www.dogalize.com 
Condividi su facebook

In linea ora

 29 visitatori online
cani-facebook           ADOZ_96             LogoEcoAlfabetoLibriGaia            nebbia giorgio           Menù Vegetariano

loghinoSono tanti, troppi i motivi per cui l'uomo massacra gli animali. Per mangiarli, per vivisezionarli, per usarli in guerra, per i comattimenti, per le corse clandestine ecc. Noi di Gaia abbiamo fatto qualche calcolo. Terribile.

Per macellazione:
10 miliardi di animali (pesci esclusi!) vengono macellati dall'uomo in un anno nel mondo.
In Italia, nel nostro Belpaese, sono 600 milioni, di cui 570 milioni di polli, faraone ecc., 5 milioni e mezzo di agnelli, 3 milioni e mezzo di manzi, 2 milioni di conigli, 1 milione e mezzo di vitelli, 2 milioni e mezzo di pecore e capretti, 500.000 di equini.
Da questi conti sono esclusi animali “minori”, il cui numero è impressionante. Basti pensare, ad esempio, ai 100 milioni di rane uccise ogni anno in India per esportazione a fini alimentari e alle 5000 tonnellate di chiocciole che vengono bollite vive annualmente in Italia.
Ogni statunitense divora mediamente, nell’arco della sua vita, 14 bovini, 23 suini, 45 tacchini e 1100 polli.
C'è la possibilità di non essere complici di questa ecatombe: diventare vegetariani.

Dal 2 dicembre e per tutta la settimana andranno in onda su Radio Lifegate - nella rubrica Vivibilità (curata da Chara Boracchi) - “pillole” di intervista al presidente di Gaia, Edgar Meyer. Ecco le 5 pillole. 

mayer e il cane adottatodi Edgar Meyer
Il Parco Agricolo Sud Milano è un esempio concreto di sviluppo sostenibile di un’area, quella metropolitana milanese, tra le più importanti in Europa. E’ un’occasione per favorire l’agricoltura non inquinante e compatibile con l’ambiente. E’ un’occasione di ricreazione e svago per milioni di milanesi. Insomma, rappresenta la possibilità concreta di respirare, muoversi e vivere bene.
Subisce, purtroppo, tanti tentativi di manomissione. L’amianto sta diventando uno dei problemi. Di tanto in tanto spunta una montagna abusiva di lastre ondulate di eternit. Non sono solo rifiuti fastidiosi: quando danneggiate e frantumate, le lastre di eternit sono pericolose per l’ambiente e la salute pubblica. La polvere e le fibre sprigionate sono altamente cancerogene.
Non si tratta solo di inciviltà da parte di chi, invece di approfittare del servizio gratuito di ritiro a domicilio o delle apposite piattaforme, preferisce scaricare ogni tipo di rifiuto ingombrante per strada. Si tratta di vera delinquenza. Spesso la mano criminale è quella di qualche impresa edile che sta ristrutturando, magari vicino alla zona dei “ritrovamenti”, case, capannoni o edifici risalenti agli anni ‘60-‘70, quando l’eternit spopolava e veniva usato per le coperture dei tetti e per le coibentazioni.
Che fare per difendersi? Ai cittadini rispettosi non rimane che segnalare la presenza delle lastre alla Polizia locale del Comune di ritrovamento e alle Gev, le guardie ecologiche volontarie della Provincia di Milano. Gli addetti dovrebbero intervenire per rimuovere la pericolosa discarica. Almeno questo, al Parco, lo dobbiamo.
IL 4 OTTOBRE, GIORNO DI SAN FRANCESCO “PULIAMO ROZZANO” (Milano)
Domenica 4 ottobre, giorno di San Francesco d’Assisi, a Rozzano (Milano) si svolgerà la giornata culmine della “Settimana dell’Ambiente”. L’iniziativa “PuliAmo Rozzano”, nasce nel 2004, e consiste nella pulizia dei parchi cittadini e in una giornata di festa ecologica in Cascina Grande, con animazioni, mostre artistiche e micologiche, spettacoli e volo ancorato in mongolfiera.

La “Settimana dell’Ambiente” è iniziata il 30 settembre presso la Galleria Rudh, allo spazio espositivo della Cascina Grande di Via Togliatti a Rozzano.
In mostra, fino al 6 di ottobre, le foto d’arte di 5 fotografi, di cui tre giovani dell’Accademia di Belle Arti di Milano. Saranno esposte le immagini ritratte da Roberto Re, Cristina Donati Meyer, Elisa Peruzzi, Patrizia Bergami, Giulia Janack. Il titolo dell’esposizione è “Ambiente, Natura e corpi metropolitani”.
La manifestazione culminante della settimana è prevista per domenica 4 ottobre. La mattina in Piazza G. Foglia il ritrovo per la pulizia del vicino Parco Uno. Il pomeriggio in Cascina Grande si svolgeranno animazioni e feste per i bambini, con l’attrazione del volo ancorato in mongolfiera.
Dalle ore 15.30 in Cascina Grande sono previsti anche il “Laboratorio rifiuti” con la costruzione di giocattoli con materiale riciclato e lo spazio dedicato alle informazioni sulle energie rinnovabili.
Alla manifestazione saranno presenti il Sindaco di Rozzano, Massimo D’Avolio e gli Assessori all’Ambiente e all’Ecologia, Stefano Apuzzo e Ciro Piscelli.
Il Sindaco e l’Assessore Apuzzo hanno dichiarato: “la manifestazione, giunta alla sua quinta edizione, rappresenta un importante momento di aggregazione su temi della tutela dell’ambiente e della responsabilità nei confronti della propria città e dei parchi. La partecipazione di tanti bambini e di tante famiglie rappresenta per noi la speranza concreta per un futuro migliore e più pulito”.