:: CHI E' GAIA :: LE RISORSE DI GAIA :: NEWSLETTER :: AIUTO
5x1000_a_gaia_italia

Prossimi Eventi

Nessun evento
QUATTROZAMPE
Condividi su facebook
cani-facebook           ADOZ_96             LogoEcoAlfabetoLibriGaia            nebbia giorgio           Menù Vegetariano

manuela donghi x gaia e dlz 3764 ok3 def 800x654Campagna natalizia di Gaia e Diamoci La Zampa con Manuela Donghi

IL DECALOGO “ADOZIONE A NATALE: PERCHE’ SI – PERCHE’ NO”

La scelta migliore per “scaldare” il Natale (ma anche per i periodi successivi)? Portarsi a casa un cagnolino o un micetto, offrirgli un tetto e l’affetto di cui si nutre il miglior amico dell’uomo. Ma con attenzione: un nuovo membro della famiglia non si compra come fosse un paio di braghe. Va adottato con il cuore e con la testa.

“Per trovare (e farsi scegliere da) un amico a quattrozampe invitiamo a visitare il Rifugio più vicino a casa propria ”, è l’appello del presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer. "Ci sono cani e gatti bellissimi, giovani, ma anche saggi e anziani, tutti con lo sguardo tenero e penetrante, che chiedono e offrono affetto, dolcezza e amicizia”.

Manuela Donghi, giornalista televisiva di Class Tv e vegetariana convinta, è testimonial della campagna “Adottalo con il cuore e con la testa” – vedi foto di Alberto Mori. “Se vogliamo regalare un cucciolo occorre ricordarci che la decisione deve essere realmente ponderata. “Le statistiche”, spiega Manuela Donghi, “dicono che gli amici a quattro zampe trovati sotto l’albero, in 4 casi su 10 vengono poi abbandonati”.

“La scelta di portarsi a casa un cane o un micio non deve essere dettata da un’emozione superficiale”, sottolinea Meyer. “Deve essere matura, responsabile e ben ponderata”. Ecco perché Gaia e Diamoci la Zampa hanno predisposto il decalogo “Natale e animali: perché si – perché no”. Perché un’adozione sia per sempre. E sia un vero regalo per il quattrozampe ma anche -e soprattutto- per chi lo accoglie per tutta la vita.

Animali e regali di Natale. Il decalogo di Gaia e Diamoci La Zampa

Perché si
1. Perché, come dice Linus, “felicità è un cucciolo caldo”
2. Perché per tutta la vita sarà al nostro fianco, compagno fedele e senza pretendere nulla. E senza giudicarci e criticarci.
3. Perché i bimbi che crescono assieme a un animale domestico, secondo molte ricerche di pedagogia e psichiatria, hanno più facilità a relazionarsi con “l’altro da sé”
4. Perché portare il cane in passeggiata tutti i giorni è un esercizio salutare e facilita le relazioni sociali
5. Perché un milioneseicentomila (1.600.000!!!) cani in Italia languono dietro le sbarre di canili fatiscenti, al freddo, ergastolani senza aver commesso reati. Non sono numeri: si chiamano Tobi, Rick, Asia, Francesca, Greta, Frida, Tom, Viola, e così via. Aspettano di essere liberati e portati in una casa accogliente. Natale è anche fare un gesto d’amore. Per loro e per sé.

Perché no
1. Perché poi ci si deve occupare di lui / lei anche quando cresce, quando invecchia. Sempre. “Un adozione è per sempre”.
2. Perché, anche se lo prendiamo in un rifugio, costa: in cibo, in spese veterinarie, per garantirgli il benessere di cui ha diritto per legge
3. Perché un’adozione deve essere responsabile: non deve essere frutto di una momentanea (e superficiale) emozione, bensì una scelta profondamente meditata: si aggiunge un elemento alla famiglia
4. Perché va portato in passeggiata 3-4 volte al giorno per tutti i giorni dell’anno: neve, pioggia, grandine comprese…
5. Perché spesso i regali fatti a Natale vengono buttati via, dopo il primo entusiasmo, prima delle vacanze estive…andando a ingrossare le fila del randagismo e degli animali che finiscono in rifugio

"ADOTTALO CON IL CUORE E CON... LA TESTA", la campagna natalizia di Gaia ANIMALI E AMBIENTE e DIAMOCI LA ZAMPA

Manuela Donghi (foto di Alberto Mori e Federico Laddaga):

Ho sempre amato gli animali, e li amo ancora di più da quando, molti anni fa, sono venute a vivere con me le mie gatte, Mush e Persia. Sembrerà strano ma con loro accanto ho capito cosa significa il RISPETTO. Rispetto per tutti, indistintamente. Certo la vita con loro a volte non è facile. Se sono stanca non posso dimenticare che Mush e Persia ci sono e che hanno bisogno di giocare o di essere coccolate: hanno bisogno di sentire che ci sono veramente. Quando devo partire per qualche giorno devo prima assicurarmi che qualcuno possa accudirle. Quando non ho voglia di fermarmi al supermercato, devo farlo per forza, perché le loro scatolette sono terminate e devono mangiare. Quando non stanno bene devo cercare di fare il possibile affinchè possano guarire, e quando non vorrei spendere soldi, devo farlo necessariamente, perché hanno bisogno della vaccinazione ogni anno. Quando c’è il pelo in giro per casa non mi posso lamentare, e anche se non ne ho voglia devo rimboccarmi le maniche e prendere l’aspirapolvere, al posto di sedermi sul divano. Quando la mattina miagolano perché vogliono attenzioni, io devo alzarmi, a volte senza aspettare la sveglia e anche quando potrei dormire un po’ di più. Ma senza di loro non so come sarebbero le mie giornate. Senza le loro “chiacchiere”, le loro fusa, i loro "dispetti", i loro agguati, il loro essere smorfiose, non so come farei. OGNI GIORNO, DOPO QUASI 14 ANNI, SO DI AVER FATTO LA SCELTA GIUSTA.

Per questo motivo, quando posso, aiuto l’Associazione Gaia ANIMALI E AMBIENTE ONLUS e DIAMOCI LA ZAMPA ONLUS. Soprattutto per questo Natale. Se vogliamo regalare un cucciolo, occorre ricordarci che la decisione deve essere realmente ponderata. Le statistiche dicono che gli amici a quattro zampe trovati sotto l’albero, in 4 casi su 10 vengono abbandonati.

“ADOTTALO CON IL CUORE E CON… LA TESTA” è lo slogan scelto per sensibilizzare tutti su questo tema.

Se volete adottare un cucciolotto, Gaia Onlus può presentarvi tanti bellissimi cani e gatti, per ora in rifugio, che stanno cercando famiglia: http://gaiaitalia.it/home/

SE AVETE AVUTO LA PAZIENZA DI LEGGERMI FIN QUI... GRAZIE!